martedì 28 marzo 2017

Un po' di buoni motivi per vedere Danger 5

Vi direi, le migliori 7 scene di una serie trash con la T maiuscola, o i migliori 10 momenti epici in quella serie dove Hitler ha la faccia del vecchietto che abita vicino casa tua ,e così via, con l'unico problema che non son bravo con le liste in cui alcune cose vanne tagliate e messe da parte, quindi titolo molto indefinito, così che possa metterci cose finché non ci si stufa. Pronti?
Via in ogni caso, va! Ah, giusto, per i nabbi che non lo sanno (tra questi c'è anche l'io di qualche giorno fa), Danger 5 è una serie comica e demenziale austrialiana sulla Seconda Guerra Mondiale. Protagonisti sono una squadra speciale che ha come obbiettivo, tra i tanti, uccidere Hitler, che se ne inventa sempre di nuove per poter vincere la Guerra. E' dello stesso creatore di Italian Spiderman, ben più famoso.
Primo motivo: scorre via velocissimo. Non è una di quelle serie pesanti che stai continuamente a vedere la barra rossa in basso per capire quando finisce, ma anzi, i 6 episodi per la prima stagione sembrano quasi essere pochi! Pur non avendo una chissà quale comicità ragionata, i tanti elementi assurdi che arrivano in continuazione ti tengono sempre con la curiosità di vedere quale altra grandissima assurdità si inventeranno gli sceneggiatori e si inventerà Hitler per vincere.
 Secondo motivo: i personaggi. Sono tutti fantastici, ma il mio preferito resta Pierre. E' un mito fatto personaggio, con quel suo finire ogni frase con "my friend!" e tutte le morti avvenute fra le sue braccia. Tutte ovviamente, recitando una ricetta per il cocktail perfetto.
Terzo motivo: le assurdità (già inserite nel punto uno, ma vabbbeh). No, davvero. Vedere Atlantide alleata coi nazisti, o ancora Hitler costruire un robottone gigante in pienissimo stile Power Ranger per sconfiggere la squadra nemica è qualcosa di fantastico. Poi l'unione nazista di tutti i monumenti del mondo appena rubati (con i francesi che si sparano in bocca appena notano che la Torre Eiffel è scomparsa) è una cosa totalmente geniale. Per non parlare del rito satanico che trasformava uomini e donne in tedeschi puri (tutti e tutte uguali) o il marchingegno per renderti un soldato giapponese (con perfino la trasformazione della voce!). Ah, giusto, i dinosauri nazisti. Niente supera i dinosauri nazisti.

Amo questa espressione

E ancora, non è buon motivo per guardarlo la banda di italiani fascisti che bevono solo caffè e che quando vedono una bella donna urlano "Maronn!"? E i vari tormentoni, con il capo della squadra col volto d'aquila e la sua sit-down gun e l'Hitler che fugge in ogni puntata spaccando una finestra in qualunque posto si trovi?

Ecco, più o meno ho detto tutto. Per ora ho visto la prima stagione, che potete vedere anche voi coi sottotitolo qui, poi tocca al prequel e alla seconda stagione, che mi da la sensazione di qualcosa di ancora meglio. Poi sì, parlerò anche di quelle!