martedì 2 maggio 2017

La miglior traccia "lunga" Pink Floyd

(perché chiamare questo post "Il miglior pippone spaziale floydiano" era troppo brutto)
Sono da poco entrato nel gruppo Facebook Maialini in gabbia, in cui si parla di musica ma con tanto amore verso i Pink Floyd. Uno di quei gruppi con quei nomi altamente ambigui in stile dei Ventenni Piangenti (ora Ventenni Paperoni), bellissimo gruppo a tema Disney che però attirava solo ragazze depresse che cercavano metodi per suicidarsi. Ho chiesto quale fosse la canzone "lunga", quella di più di 15 minuti, preferita scritta dai Pink Floyd. Oh,visto il tanto giustificatissimo amore per Animals credevo che la risposta fosse scontata e invece...
La scelta era tra Atom Heart Mother, Echoes, Shine On You Crazy Diamond e Dogs. Poi però mi son dimenticato di chiudere il sondaggio e t'arriva quello che aggiunge Pigs, senza aver letto"15 minuti". Che a quel punto avrei dovuto anche aggiungere i pezzi di quella lunghezza, come La colazione psichedelica di Alan che nella sua bellezza mi ricorda la tastiera giocattolo che avevo da bambino, chissà mai perché. Invece ho preferito far finta di nulla, tanto è anche quella con meno voti...
Togliendo Pigs, Dogs è all'ultimo posto. E non perché sia brutta eh, Amo la chitarra di Gilmour e il testo di Waters in quel pezzo, ma nella sua compattezza non regge affatto il confronto con tutti gli altri pezzi. Subito sopra c'è Atom. Caspita, il pezzo al primo posto ha quasi cento voti più di questa. Eppure è bellissima! Sì, considerata per Gilmoure una porcheria, per Waters spazzatura, Mason credo che manco se la ricordi e per Wright un "dai che sulle pagine wikipedia lo scriveranno bello e chiaro che ero l'unico lì in mezzo a saper leggere uno spartito!". Scherzi a parte, è una traccia che se non fosse per la pesantezza della parte corale probabilmente verrebbe giudicata diversamente e che ha tantissimi spunti interessanti, soprattutto nello schema,  La parte centrale sarà sicuramente stata importantissima per Echoes: nella parte più psichedelica e confusionaria, con quella bellissima idea dei vari spezzoni di sottofondo del brano che si sta andando a concludere, si sente benissimo una prova del suono dell'organo che renderà tanto particolare Echoes. Per non parlare del duetto tastiera-violoncello, stupendo.
Da quel che ho visto, molti di quelli che hanno votato Shine On hanno votato anche Echoes. Ma qualcuno in più c'è stato, perché la seconda ha vinto di qualche decina di voti! Per quanto Shine On You Crazy Diamond possa essere un'opera veramente perfetta, con ogni strumento che riesce a brillare di luce propria in ogni parte del brano, Echoes non si batte. Davvero quella canzone ti porta via, in un altro mondo. Amo il suono che ha il pezzo, così come la complessità (per quanto può sembrare confusionaria) della parte centrale. Davvero penso che nessun altro pezzo possa batterlo, e il sondaggio mi ha fatto capire che tantissime altre persone la pensano come me.

E per voi? Quali tra questi lunghissimi pezzi preferite e quale avreste votato?
Noi ci risentiamo qualche giorno con un post più in tema, ciauz!